CO.E.Live

Proposta di istituzione superbonus facciate

Un “bonus facciate” per incentivare la ristrutturazione e il restauro dei palazzi rendendo gradevoli le città e le periferie.

Questa l’idea che il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini, ha lanciato nel corso del convegno "Le Pmi e la sfida della qualità - un'economia a misura d'Italia", organizzato da Symbola e dalla Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media impresa (Cna).

Franceschini ha infatti dichiarato: "Ora si apriranno le discussioni per la ripartizione del tesoretto e proporrò al governo ed al Parlamento un bonus 'facciate'. Sull'esempio di ciò che ha realizzato il ministro Andrè Malraux, che ha cambiato il volto di molte città della Francia, penso a un bonus fiscale molto più forte del 55-60% per tutti, privati, condomini e case singole, che vogliano rimettere a posto le facciate delle proprie case e palazzi”.

“Un incentivo con un arco temporale limitato di due anni, che permetterebbe di prendere più piccioni con una fava: fare le nostre città e periferie più belle a spese dei privati ed a tutto vantaggio dell'economia e della piccola e media impresa".

La proposta nasce sulla scia del tax credit per il cinema, dell’art bonus e del tax credit del 30% per le strutture turistiche che effettuano interventi di ristrutturazione, ammodernamento e digitalizzazione. La proposta si aggiungerebbe inoltre ai successi avuti con il bonus 50% sulle ristrutturazioni e l'ecobonus 65% per la riqualificazione energetica.

Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha commentato così l'introduzione del bonus: "La proposta del ministro Franceschini sull'istituzione di un bonus fiscale per il restauro delle facciate dei palazzi è certamente positiva. I vantaggi sarebbero molteplici, in primo luogo si contribuirebbe a rendere più belle le nostre città, più attrattive e affascinanti", anche perché "contribuire a riqualificare i palazzi delle città, non solo in centro, è un importante segnale di attenzione da parte del Governo".

(fonte: Edilportale.it)
CO.E.Live S.r.l.
Sede legale, operativa e logistica: Via Veneto, 35/37 - 50145 Firenze - Tel. +39 055 3024287 - Fax. +39 055 308233
P. Iva: 06145750482 - Numero REA: 604197